Elon Musk su Intelligenza Artificiale

By 14 Dicembre 2015 Gennaio 25th, 2019 Home Startup

Elon Musk e Sam Altman hanno fondato OpenAI, un’organizzazione no profit sull’Intelligenza Artificiale con lo scopo di svolgere attività di ricerca al fine di generare benefici dal progresso nel campo dell’intelligenza artificiale. Il direttore uno dei Research Scientist di Google, Ilya Sutskever.

Open AI: no profit di ricerca su Intelligenza Artificiale

Elon Musk e Sam Altman hanno fondato OpenAI, un’organizzazione No Profit per la ricerca sull’Intelligenza Artificiale. Se fossero stati altri probabilmente la notizia non avrebbe fatto il giro del mondo. Elon Musk è uno dei più grandi inventori e imprenditori del nostro tempo, ha fondato aziende nei principali settori tecnologici: Paypal (Pagamenti sul web), Tesla Motors (Auto elettriche), Space X (Spazio). Non contento, ha anche teorizzato un nuovo metodo di trasporto alternativo ad auto, navi, aerei e treni: l’Hyperloop, attualmente in fase di sperimentazione.

Sam Altman è presidente e fondatore di Y Combinator, l’acceleratore di startup numero uno al mondo. Fondò la sua prima startup (Loopt) a 19 anni, venduta per 42 milioni di dollari.
L’organizzazione è finanziata da Musk, Altman, Brockman, Musk, Jessica Livingston, Peter Theil, Amazon Web Services, Infosys and YC Research. Questi finanziatori hanno contribuito per un miliardo di dollari, al fine di rendere questa organizzazione indipendente da fini di profitto.
Sul sito internet dell’organizzazione si leggono le seguenti parole, che sintetizzano la mission dell’organizzazione:

Poichè la nostra ricerca è libera da vincoli di finanziamento, possiamo meglio focalizzarci sull’impatto positivo sull’umanità. Noi crediamo che l’Intelligenza Artificiale debba essere un’espansione delle volontà individuali dell’uomo e, nello spirito della libertà, debba essere tanto largamente ed equamente distribuita quanto sicura.

Non è un mistero che Elon Musk si è schierato contro tante iniziative private, a suo modo di vedere pericolose per l’umanità, come “Invocare il demonio”. Insieme a Wozniak e ad altre menti illustri è stato il firmatario di una lettera in cui si chiede alle nazioni del mondo di bandire la sperimentazione e l’utilizzo bellico dell’intelligenza artificiale.
Sembra proprio che Elon Mask, come il personaggio Iron Man a lui ispirato, voglia farsi paladino dell’umanità e difenderla dal pericolo di un’incontrollata ricerca sull’intelligenza artificiale. Non ci resta che sperare che sia abbastanza forte.