STAR WARS PREMIA UNA STARTUP ITALIANA

By 21 Dicembre 2015 Gennaio 25th, 2019 Home Startup

La loro idea è di quelle che non fanno notizia. Soprattutto adesso, che si parla tanto di Star Wars. Ma quando poi vieni a sapere che la loro azienda ha sedi in Italia, Cina e California, con 50 dipendenti, 6 milioni di pezzi venduti e un fatturato di 14 milioni di euro ti viene da pensare: perché non ci ho pensato prima io?!
Sono partiti in due da Treviso, nel 2008. Allora Matteo Fabbrini e Francesco Poloniato avevano 26 anni e tanta voglia di cambiare il mondo. E’ lì che nasce la storia di Maikii e del marchio Tribe.
Iniziano a produrre chiavette a forma di animaletti. La cosa funziona e iniziano ad acquistare le licenze di marchi celebri: i Puffi, Hello Kitty, i Simpson, etc..):

STAR WARS PREMIA UNA STARTUP ITALIANA

“Abbiamo fatto ogni passo gradualmente. La situazione dell’economia in Italia e in parte in Europa, non permette di fare salti nel vuoto. Abbiamo investito ogni anno quello che potevamo permetterci. Invece di prendere le licenze dei marchi per tutto il mondo, li abbiamo ottenuti prima per il mercato italiano e poi per quello europeo”
racconta Matteo in un’intervista di qualche anno fa.
L’ultima partnership è quella con Lucasfilm per produrre chiavette Usb da 8 e 16 GB (16,90 e 21,90 euro), ispirate alla saga di Star Wars. I fan di Yoda, Darth Vader, Ciubecca, Ian Solo potranno ora avere con sé i loro personaggi preferiti anche in ufficio.

Recentemente hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento: Disney li ha premiati come Miglior Licensee Lucasfilm 2015, per lo studio e la realizzazione dei prodotti ispirati alla saga di Star Wars. “Il segreto del nostro successo? Ci siamo inseriti in una nicchia in cui non ci sono concorrenti così spietati, come un grande player del mercato tecnologico che ti ammazzerebbe in due secondi se facessi un prodotto uguale al suo

Vista l’uscita del film “Il Risveglio della Forza” e l’avvento del Natale, potrebbe essere il regalo giusto per gli appassionati della saga.