Digital Transformation ed Open Innovation in RDS

By 31 Luglio 2019 Innovation Academy

Intervista a Massimiliano Montefusco (General Manager) e Tiziana Mennuti (HR Director)

 

RDS intervista

In merito ai temi dell’innovazione e dell’evoluzione del mercato del lavoro il CEO e founder di Peekaboo Paolo Napolitano ha rivolto alcune domande a Massimiliano Montefusco e a Tiziana Mennuti, rispettivamente General Manager e HR Director di Radio Dimensione Suono, in merito alla ricerca sulla Digital Transformation ed Open Innovation delle aziende in Italia.

RDS si sta muovendo già da diversi anni realizzando diversi progetti innovativi: la vision, come sostiene il General Manager di RDS Massimiliano Montefusco è quella di: “trasformare l’azienda da radio broadcast ad entertainment company”. Per farlo l’azienda ha rivisto totalmente il modello organizzativo, passando da un modello funzionale ad uno per progetti. “In questo modo”, continua Montefusco, “si riesce ad essere maggiormente flessibili nella risposta alle esigenze dei clienti.”  In un mercato che cambia sempre più velocemente la parola d’ordine è: “Agile”. Come afferma infatti Tiziana Mennuti, HR Director di RDS: “Abbiamo lavorato sulla trasformazione digitale e ancora oggi lo facciamo. E’ un processo in continuo movimento e sviluppo. Utilizziamo tutte le leve a disposizione, una su tutte la formazione, ore ed ore di formazione sullo sviluppo delle competenze cosiddette “soft”, quelle che possono realmente fare la differenza nei processi di cambiamento.” Formazione non solo in aula, ma anche digitale. Uno dei modi in cui è stato declinato il concetto di innovazione è proprio ripensando a tutte le attività in una chiave digitale. “Ad oggi sperimentare ci permette di cambiare il modello di business per avere pronti quegli sviluppi di piattaforma tecnologica, di mindset e di know how che ci consentiranno di rispondere al meglio ai cambiamenti del futuro”.

Per arrivare a questo risultato e per consentire all’azienda di accelerare il processo di innovazione, sono stati realizzati diversi progetti in partnership con aziende innovative e startup. Spesso però, sostiene Massimiliano Montefusco: “la difficoltà nel lavorare con le startup è quella di rapportarsi con team e founder che non sempre sono strutturati per recepire le esigenze dell’azienda”. Esigenze che ovviamente si rispecchiano anche nelle figure professionali che RDS ricerca, per gestire progetti di innovazione e sviluppare servizi innovativi: “Il problema principale è che ad oggi è molto difficile per le aziende selezionare dei talenti nel campo ICT”. Come ci spiegano Massimiliano e Tiziana la figura “web developer” ad esempio, è molto difficile da trovare sul mercato. La concorrenza con le altre aziende, le caratteristiche del profilo (abituato spesso a lavorare come freelance), la richiesta di linguaggi specifici di programmazione, rappresentano tutti ostacoli a cui noi rispondiamo con un contesto di lavoro gradevole, un welfare aziendale e tanto, tanto coinvolgimento nelle strategie di business”.

Per questo “serve formare le persone capaci di stare al passo con le strategie aziendali, crescendo insieme a loro.” E proprio per formare e far crescere i talenti, RDS sta puntando sulla formazione a tutto tondo, da quella in aula a quella mobile attraverso la costruzione di una piattaforma home made; dal design thinking a progetti di reverse mentoring sulle competenze digitali.  Un mix, dunque, di online ed offline, di formazione in aula e mentorship. Questa la strategia scelta da Radio Dimensione Suono per guidare la trasformazione digitale in azienda.

Vuoi entrare a far parte del mondo dell’Open Innovation?

Scopri come farlo a

Roma

Scopri come farlo a

Milano