Si può imparare a fare l’imprenditore?

By 16 Aprile 2020 Innovation Academy
imprenditore peekaboo

Il tuo sogno è fare l’imprenditore? Hai sempre pensato di essere in grado di far decollare un’idea da zero e renderla un’attività da milioni di euro? Però chissà quante volte ti sei chiesto se fossi soltanto uno come gli altri o se tu fossi predisposto a questa tipologia di lavoro e altre paranoie simili. Sì. Perché di paranoie parliamo: la motivazione e la forza di volontà devono essere le uniche due caratteristiche cose su cui dovresti essere focalizzato. Motivazione e determinazione diventeranno doti indispensabili all’interno di questo percorso di apprendimento e crescita lavorativa, TUTTO IL RESTO si può sempre imparare. Ad esempio, l’arte della negoziazione non è di certo una dote innata (anche se qualche santone vuole farlo credere): puoi apprenderla e svilupparla col tempo.

Un bravo imprenditore può avere molte idee originali e puoi averle anche tu da un momento all’altro. Ma la bravura non sta nell’avere l’idea in sé ma nel capire quale di queste idee originali che ti vengono in mente sia realizzabile. Imparare a fare l’imprenditore infatti non significa imparare ad avere idee originali, ma significa saperle analizzare in tutti i loro dettagli e sfumature per capirne la fattibilità. Imparare a fare l’imprenditore può significare sviluppare capacità di ragionamento non più per e nel breve periodo ma in un’ottica di lungo periodo.

Non per forza poi un’idea deve essere unica: molti ricchi di oggi hanno imparato il mestiere dell’imprenditore migliorando idee altrui, ovvero idee già esistenti e magari anche funzionanti che di base però presentavano, evidenti e non, difetti di fondo che potevano essere migliorati. Questa è un’ottima base da cui partire per imparare a fare l’imprenditore.

Un bravo imprenditore (o aspirante tale) cerca sempre di sperimentare, ovviamente senza cadere e lasciarsi prendere da idee folli ed ovviamente cercando di contenere i rischi economici o di altro tipo. È fondamentale poi non mollare in caso di fallimento, ma analizzare le possibili cause e riprovarci.

Una comunicazione efficace è un’altra dote da sviluppare sin da subito e da non sottovalutare: apparire sicuri di sé deve essere un aspetto su cui puntare. Credere in sé stessi, in modo che anche gli altri possano farlo.

Una delle caratteristiche principali che chi vuole diventare imprenditore deve imparare è quella del diventare indipendenti dalla propria idea. Questo vuol dire imparare ad avere tutto sotto controllo senza controllarlo direttamente, affidandosi ad un team efficace, produttivo e che dia molte sicurezze. Se ti fai carico di tutto dalla direzione delle operazioni in toto fino allo stress non sarai mai un imprenditore, sarai un grande capo che si fa in quattro insieme a degli assistenti.

Come hai visto, in breve, si può imparare a fare gli imprenditori basta volerlo, ma volerlo davvero, cercando di migliorare quotidianamente le proprie doti personali, intellettuali e lavorative. L’imprenditore deve essere la mente e il cuore di un’azienda.

Vuoi diventare un imprenditore?

Scopri come farlo a

Roma

Scopri come farlo a

Milano